Taiko

Il Taiko fa parte della cultura tradizionale giapponese.

Usato da tempo immemorabile nelle zone rurali del Giappone durante i Matsuri ( feste ) per mostrare rispetto per gli Dei ( Kami ) ed ottenere buoni raccolti, viene anche usato quotidianamente dai monaci per la meditazione e la preghiera.

Il suono di questi strumenti può essere udito a grande distanza: un tempo i confini di un paese venivano fissati nel punto in cui non si udiva più il suono del tamburo.

Ogni Taiko è fatto a mano, creato artigianalmente. Il legno utilizzato per creare il corpo deve essere stagionato molti anni e preparato con cura. La pelle deve essere lavorata e subire speciali trattamenti. Le bacchette usate per suonare (dette bachi), si distinguono per lunghezza e tipo di legno impiegato. Ogni particolare è attentamente studiato e contribuisce alla creazione di un suono unico e irripetibile.

Secondo la visione Shintoista è lo strumento che più di ogni altro comunica con il mondo dei Kami ; esso stesso racchiude in sé queste forze e ne permette dunque il richiamo, in auspicio di un aiuto, di una preghiera o di una buona vita. Suonare il tamburo giapponese è dunque molto di più che eseguire ritmi in sequenza, è pratica quotidiana, mettersi in gioco, divertirsi nel miglioramento e comunicare con l’altro, con il terreno e con il non-terreno. E’ riflettersi sulla pelle del tamburo ( che in Giappone viene appunto chiamata Kagami, ovvero specchio ) e lasciare che ogni tamburo rifletta la persona che lo suona.

Dal periodo seguente alla Seconda Guerra Mondiale il Taiko ha subito una grande trasformazione che lo ha portato sui grandi palchi del mondo. Radicalmente evoluto dalla forma folcloristica e tradizionale, il Taiko ha preso campo in tutti i paesi occidentali diventando una vera e propria forma di spettacolo da palcoscenico ed assumendone un nome che lo differisce dalla matrice originaria: Sosaku Taiko.

Il gruppo del KiKai Dojo, Sayurishindo Taiko si inserisce nell’insegnamento della scuola del Kyoshindo, primo gruppo italiano di Sosaku Taiko, impegnato a far conoscere e diffondere questa disciplina nella sua tradizione ed innovazione.

Corsi

VIA LISBONA – Pontassieve ( FI )
Lunedì 20:30 – 22:30

Presso i locali della FILARMONICA – Fiesole ( FI )
Mercoledì 19:30 – 21:30

Lezione Aperta LUNEDì 25 FEBBRAIO dalle ore 19.30 – alle 20.30 per informazioni  331 2378461